3 benefici che hanno solo i bambini bilingue

Insegnamenti duraturi

quanto volte capita di leggere o studiare un concetto e di dimenticarne una parte o per intero poco dopo? Questo capita per diversi motivi ma il cervello che apprende nozioni come una lingua straniera in giovane, anzi giovanissima età, ha meno difficoltà perché vien meglio impresso nella memoria.  Il cervello è malleabile e più è giovane più è permeabile. Questo spiega perché le nozioni che sono introdotte fin dalla più tenere età attecchiscono meglio e gli insegnamenti presso le scuole bilingue Roma hanno risultati migliori nel tempo. Arrivare già a pochi anni di età a conoscere una lingua ha dei vantaggi in molti ambiti e il meccanismo perché ciò accada è trasformare tutto in un gioco. Esistono protocolli studiati appositamente per poter insegnare l’inglese ai più piccoli.

Migliori capacità di apprendimento

Moltissimi studi hanno già confermato che la tendenza a imparare due lingue fin dalla più tenera età ha dei vantaggi in merito allo sviluppo cognitivo. Si è, infatti, visto che i bambini bilingue pii nell’avanzamento della loro carriera scolastica hanno minori difficoltà e risultati migliori a livello accademico. Il motivo è da ricercarsi nella capacità, sviluppata alle scuole bilingue Roma, di destreggiarsi tra più argomenti e passare da una disciplina all’altra senza alcun problema. Quante volte i ragazzi si lamentano di fare confusione se l’ora di tedesco è subito dopo quella di inglese? Ai bambini bilingue non capita, oltre al fatto di riuscire a concentrarsi di più ed essere in grado di ricordare più nozioni.

Migliori capacità relazionali

Spesso viene solo enfatizzato il vantaggio comunicativo e cognitivo dell’apprendimento della lingua in tenera età, ma i più recenti studi hanno dimostrato che chi è un bambino bilingue ha anche maggiori capacità relazionali. Chi conosce due lingue è maggiormente in grado di comprendere le altre persone perché capisse che esistono due punti di vista per ogni cosa, un po’ come uno stesso oggetto ha due nomi diversi in base alla lingua scelta per comunicare.