Porta Pillole Elettronico, la tecnologia che aiuta gli anziani

Porta Pillole Elettronico

 

Gli anziani si sa con passar degli anni devono assumere farmaci, a volte sono tanti e nasce il bisogno di avere accanto qualcuno che li aiuta, se anche voi avete in famiglia un caro nonnino, quest’anno per Natale fategli un regalo utile, come un Porta pillole Elettronico.

 

Questo semplice oggetto che potrebbe apparire come superfluo, può rivelarsi invece estremamente importante nel ricordare l’orario di somministrazione ed il giusto dosaggio, il nonno sarà felicissimo della sua ritrovata autonomia.

 

Non ci sarà più il pericolo di dimenticare di prendere quella medicina a quell’ora esatta e tanto meno il rischio di prenderla due volte, spesso con reazioni molto gravi.

 

Il porta pillole elettronico è munito di diversi scomparti dove mettere i vari medicinali, all’ora prestabilita visibile sul display lampeggiante, un timer aziona un avviso sonoro, una volta presa la pillola si innesta un blocco di sicurezza, per evitare eventuali abusi o confusioni.

 

Leggero e dalle dimensioni ridotte può essere portato con se anche quando si è fuori casa, funziona con batterie, una volta caricate le pillole,deve essere programmato in funzione dell’ora di assunzione.

 

Sul mercato sono disponibili diverse versioni, si va dai modelli relativi al fabbisogno giornaliero a quelli dove la programmazione è settimanale.

 

Questo semplice strumento è utile non solo al nonno che può avere problemi di memoria,

o difficoltà nel riconoscere i vari farmaci, ma anche ai familiari che avranno un valido aiuto nel gestire anche le cure del nonno.

Ecco altre idee regalo per Natale:

 

 

Tasso di disoccupazione record in Brasile, in soli due mesi +11,2%

Tasso di disoccupazione record in Brasile, in soli due mesi +11,2%

Dati preoccupanti soprattutto in considerazione del fatto che sono stati registrati tra marzo e maggio 2016. Un +11,2% che si traduce in circa 11,4 milioni di persone rimaste senza un lavoro.

Sono i dati dell’Istituto Brasiliano di Geografia e Statistica (Ibge), che mostrano oltre alla gravità della situazione in sé, una prospettiva ancor peggiore se possibile. Il dato è in continua aumento, essendo passato dall’8,1% di un anno fa al 10,9% di gennaio fino all’attuale 11,2% nel giro di pochi mesi.

Conseguenze della crisi economica, della crisi politica e del basso prezzo del petrolio. I senza lavoro si inseriscono in un quadro complessivo fatto di emergenze e problemi da risolvere che stanno mettendo in seria difficoltà il Brasile in questi ultimi tempi e sotto i riflettori di tutto il mondo  a causa delle imminenti Olimpiadi.

 

Cosa regalare ad un neo – laureato in giurisprudenza

Cosa regalare ad un neo – laureato in giurisprudenza

La tanto sognata laurea è arrivata ed è ora per il neo laureato di festeggiare con amici e parenti il traguardo raggiunto. Per gli invitati è il momento di pensare a cosa regalare anche se non sempre è facile scegliere nel modo giusto.

I regali classici per una laurea

Laurearsi in giurisprudenza è sicuramente un bel traguardo e quindi il regalo dovrà essere importante sia che lo fai da solo sia che lo fai in gruppo. Il classico regalo per un neo dottore in legge è una penna importante come un Mont Blanc o una borsa portadocumenti in pelle (The Bride ne fa di meravigliose) ma anche la PiQuadro può essere una buona alternativa.

I regali graditi

Se a far il regalo non sei da solo, ma un gruppo di amici potete optare per un bel gioiello. Gradito sarà anche un week end di vacanza che ricompenserà il neo laureato di tutti gli sforzi. Insomma non è necessario ricordagli che ora è il momento di lavorare per superare un’altra prova per diventare avvocato. Se l’amicizia che ti lega al neo laureato è di lunga data saprai sicuramente cosa desidera. Comunque se ti mancano le idee ti consigliamo un tablet o un cellulare di ultima generazione che saranno sicuramente utili nel suo lavoro di avvocato, ma non solo.

Come visitare le Grotte di Frasassi

Tutti gli amanti della natura incontaminata potranno apprezzare la bellezza senza tempo delle maestose Grotte di Frasassi. Queste, che si trovano all’interno del territorio del Parco Regionale della Gola della Rossa e di Frasassi, nel Comune di Genga, possono essere visitate ma sempre con l’accompagnamento di personale qualificato.

 

La visita prevede il pagamento di un biglietto, e sarà necessario recarsi sul posto almeno trenta minuti prima dell’orario indicato per la stagione in corso.

 

A seconda del tipo di visita sarà possibile permanere all’interno delle Grotte di Frasassi per un tempo che potrà variare dai 70 minuti sino alle tre ore.

Infatti, la visita non speleologica durerà di meno, mentre sono previsti percorsi specifici che consentiranno di approfondire quanto sia compreso nelle grotte, e che avranno una durata superiore.

 

Per ogni visita saranno presenti le guide e i turisti non saranno mai lasciati da soli; a seconda del percorso scelto verrà anche fornita l’attrezzatura necessaria.

 

Una delle particolarità di queste grotte è sicuramente la temperatura: al loro interno, infatti, sono presenti per quasi tutto l’anno circa 14 gradi, elemento da tenere in considerazione nella scelta dell’abbigliamento per la propria escursione.

Come viaggiare low cost in famiglia

Come viaggiare low cost in famiglia

Premettiamo che il concetto di low cost si è affermato grazie anche ad alcune compagnie aeree che per prime hanno immesso sul mercato la possibilità di acquistare biglietti a prezzi sensiilmente inferiori a quelli delle compagnie di bandiera. Ovviamente questa opportunità ha aperto la strada alla possibilità di poter raggiungere mete prima impensabili, per il loro peso economico, anche con tutta la famiglia.

Quale mezzo di trasporto scegliere?

Innanzitutto teniamo presente la meta da raggiungere e, confrontando i prezzi scopriremo che spostarsi in aereo è molto spesso piu’ conveniente che i trasferimenti in auto e in treno. Quindi il primissimo consiglio è cercare tra le varie offerte di siti e di agenzie che propongono viaggi low cost. Un risparmio si ottiene anche scegliendo scali non convenzionali, ma in questo caso bisogna anche tener conto dei prezzi di trasferimento. Insomma è possibile, muovendosi per tempo, confrontando le innumerevoli offerte sul mercato e calcolando accuratamente tutto regalare a tutta la famiglia un viaggio indimenticabile e a costi molto ridotti.

Alloggio low cost con la famiglia

Dopo aver esaminato alcune opportunità di viaggiare low cost con la famiglia al seguito, valutiamo ora anche come soggiornare nelle località prescelte, sempre all’insegna del low cost. Poichè uno dei difetti dei viaggi organizzati low cost è proprio quello di aver estrema difficoltà nel reperire pacchetti adatti per nuclei familiari di tre o piu’ persone, prendiamo in considerazione l’opportunità di acquistare il solo viaggio; sarà possibile arrivando nella località prescelta utilizzare per gli spostamenti sia i mezzi pubblici che un’eventuale vettura a noleggio. Per alloggiare ci si può, organizzandoci sempre per tempo , affidare oltre che ai Bed&Breakfast, anche al servizio di airbnb, un servizio nato da poco e che si sta diffondendo on line. In questo caso sono i padroni di casa ad affittare direttamente la loro abitazione nei periodi di loro temporanea assenza.

Articolo offerto da offerte hotel, il portale di nuova concezione per prenotazioni alberghiere a tariffe scontate di Hotel Express International

Taglio trendy estate 2017: Collarbone

Il taglio prende il nome dalla sua lunghezza che arriva alle clavicole. Il suo punto di forza è il fatto di essere sbarazzino donando un’aria comunque elegante. Un taglio adatto a tutte e a tutte le età proprio perché riesce a fondere la vivacità e l’eleganza in un unico gesto. Il collarbone la fa da padrone in questa estate 2017 tra chi ama tagli non troppo corti e vive bene anche senza avere chiome alla Rapunzel.

Eleganti ma non troppo con il collarbone

Essendo un taglio di media lunghezza permette di fare delle acconciature come la coda o l’intramontabile chignon, ma soprattutto, vista la sua particolarità nell’essere più pieno rispetto a un bob destrutturato pur avendo ciocche più corte rispetto ad altre, lo rende un taglio comunque vivace.

Il collarbone sarà’ il taglio giusto per me?

Fermo restando che ogni viso ha il suo taglio perfetto, il collarbone grazie alle sue caratteristiche si adatta molto bene a diverse tipologie di visi e diverse tipologie di donna, dalla più giovane alla quella più matura.
Il collarbone è un taglio versatile, che ti permette di giocare con acconciature e hairstyle diversi che con un colpo di spazzola ti fanno sembrare più sbarazzine o più eleganti in base all’occasione.

Consigliamo i servizi dell’hairstylist Piero Rinaldi, che da anni offre servizi da Parrucchiere Pescara. Visita il sito: per info clicca qui!