Come trattare oggetti infestati dalle cimici: 4 modi di agire

La pulizia con il vapore

Se avete a che fare con le cimici dei letti, un sistema per ucciderle è pulire molto bene utilizzando una macchina che produca vapore ad alta temperatura. Potete usare i diversi ugelli per pulire il materasso prima di tutti, concentrandovi lungo le cuciture (posto dove spesso si annidano questi infestanti). Il vapore deve essere usato anche su coperte, cuscini, lenzuola e pure su i vestiti così da essere certi di eliminare ogni insetto. Il vantaggio del vapore è collegato all’uccisione anche delle uova, responsabili delle recidive.

L’eliminazione di umidità

Le cimici, come altri infestanti, amano lo sporco e gli ambienti particolarmente umidi. Un consiglio se avete un’infestazione in corso è quello di arieggiare bene gli ambienti, lasciando aperte le finestre anche più ore al giorno. Se è inverno e avete paura di far entrare troppo freddo, purtroppo dovrete soffrite un po’ se volate liberarsi degli insetti. Se arieggiare non è sufficiente egli ambient sono ancora umidi, potere ricorrere a un deumidificatore elettrico che aspira l’aira, togliendo il vapore acqueo.

Il lavaggio in lavatrice

Una soluzione per la disinfestazione cimici, dette anche dei letti perché spesso si trovano in quella zona, è di lavare tutto accuratamente in lavatrice. Si tratta di un elettrodomestico davvero utile in questi casi perché ci sono dei programmi di lavaggio che sono in grado di raggiugere alte temperature, anche 90 gradi. Se non avete la lavatrice potete sempre mettere gli oggetti infestati nella vasca che va riempita di acqua bollente. Le temperature alte uccidono anche le uova.

L’esposizione all’aria

Un ultimo sistema per la disinfestazione cimici dei letti è esporre tutto quello che è infestato all’aria aperta. Sia che si tratti di giornate con bel tempo che con temperatura rigide, l’azione sugli infestanti è assicurata. Meglio inserire tutto dentro a sacchi neri chiusi per bene per non farle scappare. Il colore nero è in grado di attirare meglio alla luce del sole per raggiugere temperatura maggiori dentro il sacco.