Tutto quello che hai sempre voluto capire meglio riguardo alla manutenzione della caldaia

La manutenzione ordinaria

La caldaia è un apparecchio che va fatto controllare regolarmente e la legge prescrive la tempistica di questi controlli obbligatori. In base alla potenza della caldaia e dal tipo di combustibile è necessario chiamare gli esperti. Se una caldaia ha una potenza inferiore a 100 kW, va fatta controllare una volta ogni due anni dagli esperti. Se la sua potenza, invece, è superiore, il controllo viene fissato una volta l’anno. Infine, se si tratta di una caldaia di tipo a condensazione va fatta revisionare una volta ogni 4 anni. Si parla di manutenzione ordinaria perché sono dei controlli prevedibili che possono essere fissati anche con largo anticipo.

Le motivazioni

Le ragioni per cui i controlli ordinari sono obbligatori è legato all’inquinamento e alla sicurezza. Le caldaie sono in parte responsabili dell’inquinamento atmosferico e perciò si devono controllare le quantità di fumi emessi nell’aria. In secondo luogo, le caldaie spesso brucano gas metano e una perdita o un malfunzionamento potrebbe avere dei risvolti molto pericolosi anche per terze persone.

La manutenzione straordinaria

Si parla, invece, di manutenzione di tipo straordinaria ogni volta che è necessario l’intervento di un esperto per risolvere un problema, un guasto o un malfunzionamento. La natura di questo tipo di interventi non è prevedibile perciò si chiama manutenzione straordinaria. Un problema di questo tipo può capitare in un momento qualsiasi e si ha una certa urgenza per riportare il corretto funzionamento, mentre un intervento ordinario può anche aspettare. Nulla toglie, che durante un intervento di questo tipo, il tecnico esegua anche dei controlli ordinari.

Chi deve chiamare

La persona che deve preoccuparsi di chiamare il tecnico della caldaia è il responsabile che cambia in base ai casi. Di solito, è il proprietario di casa ma può essere l’inquilino quando la casa viene fata in affitto. Esiste poi un terzo caso in cui il responsabile è l’amministratore di condominio.

Per avere ulteriori dettagli, clicca qui www.assistenzacaldaiaroma.com .